Oli essenziali - Precauzioni

Sei qui: Home-> Oli Essenziali ->Oli essenziali, Precauzioni
Oli essenziali - Precauzioni

In questa pagina non desidero creare allarmismi sugli oli essenziali, ma fornire le più semplici indicazioni di utilizzo. Chi pratica l'aromaterapia deve essere consapevole dei precauzioni di sicurezza connesse con l'utilizzo degli oli essenziali proprio al fine di evitarne i potenziali effetti negativi.


Come per tutte le sostanze, anche per gli oli essenziali, esiste la possibilità di reazioni allergiche, quindi prima di usare un nuovo olio essenziale, faresti bene a fare delle prove di sensibilità:

- Prova olfattiva: annusa un olio essenziale, se il profumo non piace è meglio che ne scegli un altro che abbia le stesse indicazioni.

- Prova allergologica: miscela alcune gocce di olio essenziale in un cucchiaino da tè di olio vegetale e massaggia sulla pelle dell'incavo del gomito fino al completo assorbimento. Attendi 1 giorno e verifica che non ci siano arrossamenti, irritazioni, prurito o altre reazioni. In caso ci sia una qualsiasi reazione NON usare questo olio essenziale, sono sicura che trovai un'altro olio essenziale con caratteristiche simililari.

Gli oli essenziali sono sostanze molto concentrate e quindi molto attive, bastano poche gocce (1 o 2) per ottenere un buon risultato.


5 Fattori che possono influenzare la sicurezza nell'uso degli oli essenziali:

1. La qualità dell'olio essenziale utilizzato:
l'uso di oli essenziali non naturali o adulterati aumenta la probabilità di una reazione avversa, quindi diventa veramente importante che oli essenziali che usiamo siano puri e naturali al 100%, di qualità e provenienza garantite.

2. La modalità di applicazione:
gli oli essenziali possono essere applicati topicamente sulla pelle, inalati, o diffusi nell'ambiente. Sconsiglio l'utilizzo per uso interno, a meno di conoscerli in maniera veramente approfondita o di essere seguiti da un aromaterapista esperto.
Per quanto riguarda la sicurezza nell'inalazione, sia nella diffusione che nel massaggio, il livello di rischio è veramente bassissimo. Anche se fossimo in una stanza piccola e chiusa, è improbabile che la concentrazione dell'olio essenziale raggiunga livelli pericolosi.

3. Dosaggio o diluizione da applicare:
in aromaterapia la maggior parte delle miscele con oli essenziali ha diluizioni tra 1 e 3 per cento, che in genere non rappresenta un problema di sicurezza. Ma appena si aumenta il dosaggio, possono avvenire reazioni a livello cutaneo a seconda dell'olio essenziale usato, dell'area in cui viene applicato l'olio essenziale e ad altri fattori legati ai livelli di sensibilità di ogni singolo individuo. Nota: qualsiasi olio essenziale usato in quantità eccessiva può causare irritazioni o altri effetti indesiderati a causa della sua stessa natura.

4. Laneria di pelle:
pelle danneggiata o infiammata è spesso più permeabile agli oli essenziali e può essere più soggetta a reazioni cutanee. Potenzialmente è molto pericoloso mettere oli essenziali puri, non diluiti su pelle danneggiata o infiammata.

5. Età di chi li utilizza:
neonati, bambini, e bambini piccoli sono più sensibili alla potenza degli oli essenziali, e alcuni oli essenziali andrebbero evitati (vedi sotto). Persone anziane possono avere una più alta sensibilità, per usi topici è indicato ridurre la concentrazione.


Precauzioni generali

• Usa gli oli essenziali sempre diluiti, non applicarli puri su pelle o mucose, alcuni possono essere molto irritanti.
• Evita il contatto con gli occhi.
• Gli oli essenziali sono sostanze altamente infiammabili, tienili lontano dal contatto diretto delle fiamme (candele, fuoco, fiammiferi, sigarette, etc)
• Tieni lontano gli oli essenziali dalla portata dei bambini e degli animali domestici.
• Sconsiglio l'applicazione orale, almeno che tu non sia molto esperta/o o ti avvalga della consulenza di un aromaterapeuta o di un medico.
• Non miscelare gli oli essenziali con prodotti di derivazione sintetica o chimica perché non se ne possono conoscere gli effetti.
• Utilizza oli essenziali esclusivamente puri e naturali al 100%, di qualità e provenienza garantite.
• Evita l'uso prolungato degli stessi oli essenziali... una buona motivazione per conoscerne di nuovi :)


Oli essenziali fotosensibilizzanti

Alcuni oli essenziali sono fotosensibilizzanti, cioè possono dare luogo a pigmentazione irregolare e permanente se applicati fino a 24 ore prima e dopo l'esposizione al sole o alla lampada UVA: Angelica, Arancio amaro, Arancio dolce, Bergamotto, Cedro, Finocchio (dolce e amaro), Limone, Mandarino, Pompelmo e Verbena odorosa.


Soggetti epilettici

I soggetti sofferenti di epilessia o convulsioni dovranno evitare Rosmarino, Salvia, Timo e Issopo e gli epilettici, oltre a questi, si asterranno anche all'uso dell'olio essenziale di Finocchio.


Da non usare in gravidanza o durante l'allattamento e su bambini piccoli

Anice, Anice stellato, Angelica, Basilico, Canfora, Cannella, Cedro legno, Cisto, Coriandolo, Cumino, Chiodi di Garofano, Dragoncello, Eucalyptus globulus, Ginepro, Issopo, Lavandula stoechas, Maggiorana, Mandorle, Menta piperita, Menta pulegio, Mirra, Noce moscata, Origano, Patchouli, Pepe, Prezzemolo, Rosmarino, Salvia officinalis, Senape, Thuya, Timo vulgaris ct. Carvacrolo e ct. Timolo, Verbena e Zenzero.


Oli abortivi, il cui utilizzo è assolutamente vietato in gravidanza

Artemisia (Artemisia vulgaris), Assenzio (Artemisia absinthium), Ruta (Ruta graveolens), Salvia (Salvia officinalis), Sassofrasso (Sassafras albidum), Tanaceto (Tanaceto vulgaris) Thuya (Thuya occidentalis).


Nota: questi elenchi non hanno nessuna pretesa di completezza, in presenza di gravi patologie o nei casi sopracitati consultare preventivamente un medico.

 

Ogni persona che incontri sta lottando con i propri problemi.
Sii gentile con lei. Non potrai risolverli al suo posto ma la tua gentilezza forse la incoraggerà a non rinunciare.
La tua gentilezza può essere il miracolo che stava aspettando. Spesso, senza saperlo, facciamo veri miracoli.
Gustav Birth