X

Iscriviti alla Newsletter

Registrati e ricevi GRATIS un E-book
Rispettiamo la tua privacy

6 Oli essenziali per aiutarti a dormire

Sei qui: Home->> Ricette con gli oli essenziali-> Oli essenziali per aiutarti a dormire
#

6 Oli essenziali per aiutarti a dormire meglio


A volte mi è difficile non portare nella camera da letto lo stress e l'ansia della giornata e allora prendere sonno diventa difficile, oppure mi sveglio nella notte agitata e con ansia.

Negli anni ho scoperto come gli oli essenziali possono essere di aiuto per un buon sonno, ci sono periodi in cui uso il diffusore tutte le sere, lo accendo una mezzora prima di andare a letto e quando entro in camera vengo accolta da un piacevole aroma e mi metto tra le lenzuola con un sorriso a fior di labbra.
Non ho un olio essenziale fisso, ma vario tra quelli che ti indicherò di seguito, l'importante è che al mio "naso" in quel momento quell'aroma piaccia :D
:) Donata


Ricevi subito GRATIS l' eBook:
"30 modi interessanti e sfiziosi su come utilizzare gli oli essenziali"
>> Iscriviti alla newsletter



Rivista digitale:
Cambio di Stagione, Stress e Depressione


Tante ricette e indicazioni pratiche per usare gli oli essenziali per affrontare le giornate "buie".
L'Aromaterapia può essere uno strumento semplice ed efficace per alleviare lo stress e depressione con dolcezza.


clicca qui per acquistare

È facile, nel mondo, vivere secondo l'opinione del mondo;
è facile, in solitudine, vivere secondo noi stessi;
ma l'uomo Grande è colui che in mezzo alla folla conserva con perfetta serenità l'indipendenza della solitudine.
Ralph Waldo Emerson

Quali oli essenziali utilizzare per agevolare il sonno?



Olio essenziale di Mandarino (Citrus nobilis)
Essenza calmante e rilassante, usalo nei casi di ansia, nervosismo e stress, sia per grandi che piccoli.

Olio essenziale di Melissa (Melissa officinalis)
Abbassa la pressione sanguigna, indicato nei casi di agitazione, depressione, esaurimento nervoso e insonnia.
Rimedio nelle crisi di panico, puoi usarlo in diffusione ambientale o metterne 1/2 gocce sul fazzoletto da annusare ripetutamente fino a che la crisi acuta non è passata.

L'olio essenziale di Melissa è un olio raro, estremamente costoso e che spesso viene adulterato. Gli oli contraffatti o sintetici non hanno, chiaramente, le stesse proprietà del vero olio essenziale di Melissa. Non rinunciare ad averlo e un buon modo per economizzare e approfittare di tutte le sue virtù e di diluirlo in olio di jojoba (che è in effetti una cera liquida che ha la particolarità di non irrancidire e non ha odore) in una proporzione di 20% di olio essenziale di Melissa e 80% di olio di Jojoba (per esempio: 1 ml di olio essenziale di Melissa diluiscilo in 4 ml di olio di jojoba).

Olio essenziale di Lavanda (Lavandula officinalis)
Ben tolerato, puoi usarlo anche per i bambini. E' al tempo stesso un calmante emozionale e un tonico per chi si sente giù. Usalo in caso di ansia, insonnia, irrequietezza, malinconia e nervosismo.
Per maggiori informazioni sull'olio essenziale di Lavanda >>

Olio essenziale di Camomilla blu (Matricaria chamomilla)
Riduce l’ansia da stress e facilita il sonno, usala nei casi di agitazione e irrequietezza dei tuoi bambini anche piccoli. Utile in gravidanza in caso di insonnia e paure.
Per maggiori informazioni sull'olio essenziale di Camomilla blu >>

Olio essenziale di Patchouli (Pogostemon cablin)
--- Controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini piccoli ---
Di aiuto nei casi di depressione ed irritabilità. E' un rilassante che aiuta ad alleviare lo stress e l'insonnia. Consigliato per gli sbalzi d’umore e nei periodi di stress prolungato.

Olio essenziale di Arancio dolce (Citrus sinensis)
--- Fotosensibilizzante: evitare l'uso prima di esporsi al sole o a lampade abbronzanti ---
Perfetto per equlibrare il sistema nervoso in tutti i casi di ansia, stress e depressione. Un aiuto per ridurre il senso di oppressione causato da problemi e preoccupazioni.
Consigliato alle persone impazienti, impulsive e iperattive per le sue virtù rilassanti e armonizzanti.
Per maggiori informazioni sull'olio essenziale di Arancio dolce >>



Come puoi usare questi oli essenziali per dormire meglio?

Ci sono diversi modi in cui puoi usare questi oli essenziali per dormire meglio, qui ne trovi alcuni:


- Nel diffusore, meglio se ad ultrasuoni, lo puoi accendere prima di coricarti e programmare per quante ore tenerlo acceso, senza "ansie" per la candeletta rimasta incustodita. Sono in albergo e sono senza diffusore, 2/3 gocce sul cuscino possono essere un gran aiuto!

- Sono in viaggio o fuori casa e non ho il diffusore, nessun problema :)
1/2 gocce su un fazzoletto, anche di carta; è annusa con lunghi e profondi inspiri.

- Nel bagno serale: preparati un bel bagno caldo in cui metti 8/10 gocce dell'olio essenziale o miscela che hai scelto in un pugno di sale integrale, oppure in un cucchiaio di miele e appena prima di immergerti metti ogli oli essenziali con il vettire nell'acqua del tuo bagno in modo da aspirane i meravigliosi profumi.

- Se i tuoi bambini sono agitati prima di andare a dormire puoi realizzare facilmente per loro uno Spray per allontanare i mostri notturni.


Per un miglior utilizzo degli oli essenziali, leggi la scheda dedicata a: Oli essenziali - Precauzioni.



Rivista digitale:
Stop allo STRESS in UFFICIO con l'Aromaterapia


Sul luogo di lavoro passiamo molte ore al giorno e grazie agli oli essenziali possiamo rendere queste ore migliori e sicuramente più profumate!


clicca qui per acquistare



>> Leggi anche:
Oli essenziali per ridurre lo stress e dormire meglio

5 Oli essenziali che non devono mancare in una casa
Oli essenziali per la meditazione
... per altre Ricette


La paura è una grande nube. Rende il freddo ancora più freddo, il buio ancora più buio.
Ma lascia che si sollevi e si dissolverà.
Obi-Wan Kenobi

 
Diffusori ad ultrasuoni per gli oli essenziali

Le informazioni contenute in questo sito hanno solo scopi informativi. In nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con i propri professionisti della salute di riferimento.