Ricette

Le acque aromatiche o idrolati sono poco conosciute in Aromaterapia, personalmente le trovo ‘magiche’ 🙂

Le acque aromatiche si ottengono dalla distillazione a corrente di vapore di fiori, foglie e parti della pianta, vengono prodotte dalla distillazione insieme agli oli essenziali, ̬ un prodotto puro Рsolo acqua di distillazione Рa cui niente deve essere aggiunto.

Negli idrolati sono presenti solo i componenti più volatili della parte distillata. L’arte della distillazione è una scienza, ci vuole profonda esperienza e conoscenza, che si unisce all’alchimia per ottenere qualcosa di etereo. Nella distillazione a vapore si lavora con tutti gli elementi: Terra, le parti della pianta e il terreno su chi è cresciuta; Acqua, acqua o H2O attraverso cui avviene la distillazione, sia nello stato liquido, che gassoso; Fuoco, la combustione necessaria per trasformare l’acqua allo stato gassoso;  Aria; l’aria che alimenta il fuoco; e Etere: lo spirito della pianta e distillazione.

La distillazione è la stessa che ci permette di ottenere gli oli essenziali, infatti gli idrolati avranno quantità minime dei componenti presenti degli oli essenziali, e i componenti che amano l’acqua, quelli idrosolubili.

Gli oli essenziali sono potenti, una goccia è sufficiente per attuare un cambiamento nella mente e nel corpo, anche le acque aromatiche lo sono, ma in maniera più sottile, si muovono a tutto tondo, penetrano nei tessuti, idratano, è tutto più sfumato. Basta sempre utilizzarne una piccola quantità, è acqua che parla con l’acqua di cui siamo fatti (oltre il 70% del nostro corpo è composto di acqua), l’acqua ha memoria e conserva la memoria della pianta con cui è stata distillata.

Amo sempre riguardare gli esperimenti condotti in Giappone da Masaru Emoto in cui è visibile l’acqua che sollecitata da stimoli diversi da luogo a cristalli di acqua molto diversi tra loro per forma, che non è altro che la risposta alla sollecitazione ricevuta, in altre parole l’acqua ha fornito visivamente la qualità della vibrazione a cui è stata sottoposta.

Le acque aromatiche più popolari sono di rosa, di neroli (dai fiori dell’arancio amaro), di lavanda, di verbena, di melissa e molte altre… è un invito aperto alla sperimentazione e all’utilizzo 🙂

Ecco come uso personalmente gli idrolati o le acque aromatiche

Per la bellezza:

Per benessere

per star bene, per godere e affrontare al meglio le giorrnate

Gli idrolati o acque aromatiche si possono anche bere.
IMPORTANTE verifica sempre che siano unicamente il prodotto dalla distillazione e che niente sia stato aggiunto. Nell’INCI dovete solo trovare il nome latino della pianta o del fiore distillato e NULLA altro.

Aggiungo l’idrolato o l’acqua aromatica nell’acqua acqua che bevo durante il giorno (basta un 1 cucchiaino a 1 litro di acqua),  oppure l’aggiungo a una tisana (1 cucchiaino). Un idea che ho visto online è preparare con il tuo idrolato preferito qdei cubetti di ghiaccio e aggiungerlo alla tua bevanda preferita.

Perché li utilizzo così? perché mi aiutano nella mia idratazione quotidiana e allo stesso tempo sostengono il sistema nervoso senza dimenticare il vero e unico piacere di bere una bevanda riccamente e piacevolmente profumata.

Provate, sperimentate… basta un cucchiaino.

Per approfondire: Gli Idrolati: le Acque che Curano di Rosella Rasori. Gli idrolati sono spesso poco conosciuti e considerati delle “cenerentole” rispetto agli oli essenziali, per scoprire come le acque aromatiche sono invece grandi guaritrici.

Controlla sempre le informazioni di sicurezza di ogni oli essenziale prima di utilizzarlo, e ricordati di non applicarli mai oli essenziali puri, ma di diluirli sempre prima dell’uso in oli vegetali, gel di aloe o burri. Se è un olio essenziale che non hai mai usato, fai una semplice prova di sensibilità.
Per maggiori info: Oli essenziali – Precauzioni

Quando si tratta di oli essenziali e acque aromatiche, la qualità è importante!

Che si usino gli oli essenziali o acque aromatiche per via topica (massaggi, applicazioni locali) o in un diffusore per l’ambiente, è assolutamente importante che siano puri al 100% e che non siano stati adulterati in tutte le fasi del processo, dall’estrazione al processo di produzione.

Se desideri acquistare degli idrolati e acque aromatiche prodotti in Italia da piccoli produttori, che lavorano con qualità e passione.

Acque aromatiche e idrolati – TUTTI distillati in Italia

Articoli recenti: