Ricette

Questa è la mia ricetta preferita per un disinfettante per le mani, può essere un’ottima alternativa ai disinfettanti acquistati in negozio il cui INCI spesso fa sorgere dei dubbi.

Prende ispirazione dalla ricetta dell’aceto dei quattro ladroni. Ma perché aceto dei quattro ladroni? La storia narra che durante la terribile peste che colpì Tolosa nel 1630, quattro ladri entravano nelle case degli appestati e riuscivano a derubare senza essere contagiati. Arrestati, domandarono loro come facevano a non ammalarsi. I ladri risposero che due volte al giorno si bagnavano i polsi e le tempie con un macerato di varie erbe, tra cui salvia, rosmarino, timo e lavanda. Che da quel giorno prese il nome di aceto dei quattro ladri.

Da allora si cominciò a produrre in tutta la Francia un aceto balsamico con i suddetti ingredienti, detto “aceto dei quattro ladroni”, che, si diceva, proteggesse dalle malattie infettive.

Poi la storia continua a Milano, nel 1632, dove venne colpita dall’epidemia di peste più violenta della storia della città. La popolazione venne più che dimezzata, si passò da centotrentamila abitanti a meno di cinquantamila. Nel periodo di maggior picco la morte nera arrivò a portare via quasi mille persone al giorno, ma si racconta che una parte della città ne restò immune: la zona compresa tra l’ospedale (oggi Università Statale) e piazza Santo Stefano. Secondo la leggenda la ragione di questo miracolo fu dovuta alla presenza di una strega in via Laghetto che fece una magia contro il morbo: preparò un aceto particolare di cui aveva sentito parlare da un uomo che era stato contagiato e guarito a Tolosa durante la peste: l‘aceto dei 4 ladri.

Fonte: Milano segreta, Francesca Belotti- Gian Luca Margheriti, Newton Compton Editori

All’epoca la miscela non era composta da oli essenziali puri, ma da una macerazione in aceto delle piante (a quell’epoca si usavano le macerazioni in diversi vettori per estrarre le proprietà delle piante).

Miscela dei 4 ladroni

Indicazioni

Mescola tutti gli oli essenziali in una bottiglietta da 5 ml di vetro scuro, che userai come miscela “madre” per ogni utilizzo che vorrai.

Questa miscela è molto forte e deve essere diluita per un uso sicuro. Quando la usi in un gel per mani, in uno spray o in un detergente per le superfici il contenuto di oli essenziali dovrebbe rappresentare solo l’1-2% della formula totale. Ciò significa che quando prepari un prodotto puoi aggiungere da 10 a 20 gocce della miscela di oli essenziali per 50 ml di vettore.

Nota sulla sicurezza: gli oli essenziali sono altamente concentrati e possono essere dannosi se non utilizzati con attenzione e correttamente. Ti invito a prestare attenzione quando li usi e sconsiglio di utilizzare oli essenziali ad uso interno. Questa è una miscela particolarmente potente di oli essenziali. Fai attenzione che tutti gli oli essenziali puri siano fuori dalla portata dei bambini e non usare questa preparazione su bambini o neonati. Fai attenzione a non usare questa miscela in una stanza chiusa con gli animali.

Ricetta Gel Mani

  • 50 gr di gel di aloe vera
  • 1 cucchiaio da tavola alcool buongusto (Alcool Puro 95°)
  • 1-2 cucchiai di argento colloidale (la quantità dipende dalla consistenza che desideri, che sia come un gel o più liquida da spruzzare)
  • 10-20 gocce di oli essenziali della Miscela dei 4 ladroni

Mescola bene l’aloe vera e l’alcol e gli oli essenziali fino a quando non sono ben incorporati. Aggiungi l’argento colloidale fino a quando non sei soddisfatta della consistenza. Metti la miscela in flacone con dosatore o in un piccolo flacone spray da viaggio.

Questa ricetta disinfettante per le mani è delicata e potenziata dall’aggiunta di oli essenziali e argento colloidale. Consiglio caldamente questa versione delicata, ma se hai necessità di farla diventare più forte aumenta semplicemente l’alcol al 60% dell’intera ricetta.

Ricorda però di lavarti spesso le mani con acqua e sapone! Il disinfettante per le mani non sostituisce la buona igiene del lavaggio delle mani.

Versione per bambini

Per i bambini o persone più sensibili, occorre fare una versione meno intensa. Basta omettere l’alcool e sostituire la miscela con 3-5 gocce ciascuna di Tea Tree e Limone! Se hai bambini piccoli, leggi quali oli usare: 5 suggerimenti su come usare gli oli essenziali con i bambini

Controlla sempre la pelle e attendi 24 ore prima di utilizzare per la prima volta qualsiasi prodotto con oli essenziali, in particolare sulle pelli sensibili. Per maggiori info su come usare gli oli essenziali in modo sicuro

I benefici dell’olio dei 4 ladroni

  • Rafforza il sistema immunitario
  • Allevia raffreddore e influenza
  • Utile per la pulizia della casa
  • Promuove un umore energizzante

Come usare l’olio dei quattro ladroni

  • nel diffusore ad ultrasuoni: basta aggiungere 2/4 gocce della miscela nel diffusore. Grazie al suo profumo aiuta anche a eliminare i cattivi odori;
  • in uno spray: in questo caso aggiungi 10/20 gocce a 50 ml di acqua in un flacone con erogatore, agita sempre prima dell’uso;
  • per un massaggio: 1 goccia di miscela in 1 cucchiaio di olio vettore, puoi usare olio di mandole dolci o cocco. Usa la miscela solo diluita in olio vettore; puoi massaggiare i piedi, schiena e torace, collo e dietro le orecchie.
    Massaggiare quotidianamente con questa miscela aiuta a rafforzare il sistema immunitario.
  • per pulire: unisci a 100ml di acqua in un flacone spray 30 gocce della miscela e usalo per pulire, rimuove i batteri dalle superfici, puoi usarla per lavare pavimenti o solo per dare una grande e profonda pulizia alla casa.
    * Nota: il gatto non può metabolizzare gli oli essenziali – se usi questa miscela per pulire la lettiera va bene, ma non spruzzarla nella cuccia e non usarla sul suo pelo. Per maggiore informazioni su come usare gli oli essenziali con i gatti, clicca qua
  • per lavare i panni: grazie alle sue proprietà antibatteriche questa miscela è ottima come detergente, puoi aggiungerla alla biancheria da lavare.
  • per eliminare i cattivi odori: metti 4 gocce della miscela su un batuffolo di cotone e posizionalo in auto o in ufficio, vicino alle prese dell’aria.

Controlla sempre le informazioni di sicurezza di ogni oli essenziale prima di utilizzarlo, e ricordati di non applicarli mai oli essenziali puri, ma di diluirli sempre prima dell’uso in oli vegetali, gel di aloe o burri. Se è un olio essenziale che non hai mai usato, fai una semplice prova di sensibilità.
Per maggiori info: Oli essenziali – Precauzioni

Quando si tratta di oli essenziali, la qualità è importante!

Che si usino gli oli essenziali per via topica (massaggi, applicazioni locali) o in un diffusore per l’ambiente, è assolutamente importante che gli oli essenziali utilizzati siano puri al 100% e che non siano stati adulterati in tutte le fasi del processo, dall’estrazione al processo di produzione.

Shop de ilFiloRosso

Lo Shop de IlFiloRosso nasce dalla mia ricerca di oli essenziali e acque aromatiche di altissima qualità, prima per uso personale e poi per i partecipanti ai corsi di Aromaterapia e ora anche per lo shop de ilFiloRosso.