News

Il mio Viaggio alla scoperta dei Fiori d’Arancio:

1. La storia della distillazione dei Fiori di Arancio in Liguria
2. La raccolta e distillazione dei Fiori di Arancio amaro
3. Olio essenziale di Neroli
4. Acqua aromatica di Fiori di Arancio per bellezza e in cucina

 

1 – La storia della distillazione dei Fiori di Arancio in Liguria

Vallebona è una delle strette valli liguri e si trova quasi al confine con la Francia; non è tanto lontana dalla rinomata cittadina francese di Grasse con cui condivide la tradizione nel distillare acque profumate e oli essenziali per uso alimentare e per la cosmesi.

Questa valle è stata conosciuta e apprezzata per decenni grazie alle piante di arancio che ne popolavano i terrazzamenti. Il Neroli, il profumo degli aranci in fiore, è l’aroma che mi ha accolto quando ho finalmente raggiunto, dopo infinite strettoie e curve La Vecchia Distilleria di Pietro Guglielmi.

In questa valle, generazione dopo generazione di distillatori esperti, hanno lentamente estratto l’olio essenziale dai teneri fiori bianchi, creando uno dei più ricercati profumi nel mondo. Centinaia di chili di prezioso tesoro floreale produrrà solo pochi ml di questo olio essenziale meraviglioso.

Il nome “Neroli” deriva dalla moda lanciata verso la fine del 1600 dalla Principessa di Nerola, che innamorata dei fiori di arancio, era solita farsene riempire la vasca da bagno prima di immergervisi. Usava anche impregnarne copiosamente i guanti, lasciando così una forte scia aromatica al suo passaggio. L’essenza importata in Francia, in omaggio alla dama, su battezzata “Neroli”.

Pietro Guglielmi appartiene a una famiglia di distillatori di ben 7 generazioni, ma è merito suo se oggi possiamo trovare queste meravigliose eccellenze prodotte ancora a Vallebona. Con l’ultima gelata del 1985, che Nonna Ines – la nonna di Pietro – ben ricorda, si cancellarono le ultime piante centenarie di arancio amaro ancora presenti nella valle. Questa ultima gelata aggiunta all’arrivo sul mercato dell’essenza di neroli sintetica, fece crollare drasticamente la richiesta per quella naturale, e segnò la definitiva chiusura della distilleria di famiglia, attiva fin dal 1856.

Dieci anni fa tornando da militare, Pietro prese la decisione di riportare gli alberi di arancio amaro a Vallebona, per riaprire la distilleria di famiglia e, con l’aiuto e il supporto della famiglia, tornare a proporre l’Acqua di Fiori di Arancio amaro, un prodotto che ha fatto la storia di questa valle. Ora le sue 300 piante stanno entrando in piena produzione ed La Vecchia Distilleria è tornata a riproporre l’acqua di fiori di Arancio amaro e l’olio essenziale di Neroli insieme ad altri oli essenziali e acque aromatiche.

 

Olio essenziale di Neroli – Unico prodotto in Italia

Se vuoi acquistare l’olio essenziale di Neroli,  prodotto in italia, clicca qui

 

<<< PAGINA PRECEDENTE

PROSSIMA PAGINA >>>