Ricette

5 oli essenziali da evitare con il sole;
gli oli essenziali sono fantastici grazie ai loro freschi aromi ci regalano il buon umore, tuttavia, alcuni oli essenziali sono anche fotosensibili.

Occorre stare attenti a non usare sulla pelle (applicazione topica) oli essenziali fotosensibili o fototossici prima di esporci al sole perché potrebbero causare reazioni cutanee indesiderate. La pelle potrebbe diventare rossa e potresti provare una sensazione di irritazione o di bruciore. Inoltre si potrebbe sviluppare un cambiamento permanente della pigmentazione della pelle con la comparsa di macchie scure.

Qui sotto trovi tutte le informazioni necessarie per evitare questi effetti negativi e per utilizzare in sicurezza gli oli essenziali durante i mesi estivi.

Che cosa si intende per fotosensibili o fototossici

Gli oli essenziali fotosensibili possono provocare una reazione chimica denominata fototossicità. Questa reazione si verifica quando l’esposizione alla luce ultravioletta (UV) innesca il rilascio di radicali liberi che possono danneggiare le membrane cellulari.

Quando delle sostanze fototossiche come cumarine o furanocumarine vengono a contatto sulla pelle possono provocare una risposta eccessiva alla luce solare o ai raggi UV, e di conseguenza possono causare irritazione, che nei casi più importati può manifestarsi come una scottatura.

NB: Queste sostanze chimiche puoi trovarle in tutta una serie di preparati abbronzanti o di articoli per il bagno e si trovano anche in alcuni oli essenziali.

Quali oli essenziali estratti dagli agrumi sono fotosensibili?

La maggior parte degli oli essenziali disponibili in commercio viene estratta con la distillazione a vapore (per esempio lavanda, rosmarino, mirto, etc), ma per gli oli essenziali di agrumi, specialmente in Italia, l’estrazione è fatta diversamente, vengono estratti grazie alla spremitura a freddo dalle scorze dei frutti.

Gli oli essenziali di agrumi, come Limone, Pompelmo, Mandarino, Arancio e Bergamotto sono considerati stimolanti ed energizzanti e sono un’ottima scelta per favorire il nostro benessere, per esempio l’olio essenziale di bergamotto è di aiuto a ridurre lo stress e migliorare l’umore.

Questi oli essenziali possono essere sempre usati in sicurezza nel diffusore ad ultrasuoni, occorre solo fare attenzione se li usi puri o se sono contenuti in miscele che applichi sulla pelle.

La fototossicità dipende in gran parte dal fatto che l’olio essenziale sia stato estratto dalla buccia mediante spremitura a freddo.

5 oli essenziali agrumati da evitare con il sole

Oli essenziali fotosensibili, evita di usare sulla pelle , durante i periodi di elevata esposizione alla luce solare, i seguenti oli essenziali:

No tenere non tutti gli agrumati, sono fotosensibili!

Ma occorre fare attenzione a non usare gli oli essenziali fotosensibili sulla pelle prima e dopo l’esposizione al sole (calcola sempre 18 ore per essere sicura) perché potresti avere reazioni cutanee indesiderate. La pelle potrebbe diventare rossa e pruriginosa, potresti provare una sensazione di bruciore, sentirla infiammata e irritata o potrebbe cambiare permanentemente di colore, sviluppando delle macchie scure nel tempo.

Oli essenziali agrumati NON fotosensibili

L’olio essenziale di Petit grain è distillato in corrente di vapore dalle foglie, dai rametti e dai frutti non ancora maturi , non spremitura a freddo dalle bucce, per cui pur essendo estratto dalle bucce degli agrumi non ha nessun problema di fotosensibilità.

Molto importante:

Quindi, cosa fare con un olio agrumato utilizzato sulla pelle? Semplice evita il sole, le lampade abbronzanti o qualsiasi luce UV per 12-18 ore dopo aver applicato l’olio essenziale sulla pelle. Che dire di tutte quelle fantastiche ricette per la cura della pelle che utilizzano oli come limone o pompelmo? Non è un problema 🤩 asta applicarli la sera prima di andare a letto.

Nel libro “Essential Oil Safety “di Robert Tisserand e Rodney Young, si possono trovare ottime informazioni sull’uso degli oli fotosensibili:

“In genere non vi è alcun rischio fototossico se gli oli essenziali vengono utilizzati in un prodotto che non viene applicato sul corpo o viene lavato via dalla pelle, come shampoo, un preparato per il bagno o in un sapone. Tuttavia, gli oli essenziali possono aderire alla pelle se usati in sauna o inalazione di vapore. Non vi è alcun rischio se la pelle su cui vengono applicati gli oli essenziali è tenuta coperta in modo tale da impedire ai raggi UV di raggiungerli”.

Gli oli fotosensibili possono intimidire un po’ tuttavia, con questi suggerimenti e trucchetti, non devi preoccuparti di usare i tuoi oli essenziali preferiti agli agrumi in modo non sicuro. Invece, puoi raccoglierne i benefici mantenendo al sicuro la tua pelle.

Rimane invece consigliato l’utilizzo di questi oli essenziali nel diffusore ad ultrasuoni, Oli essenziali agli agrumi, portano buon umore

Controlla sempre le informazioni di sicurezza di ogni oli essenziale prima di utilizzarlo, e ricordati di non applicarli mai oli essenziali puri, ma di diluirli sempre prima dell’uso in oli vegetali, gel di aloe o burri. Se è un olio essenziale che non hai mai usato, fai una semplice prova di sensibilità.
Per maggiori info: Come usare gli oli essenziali nella vasca da bagno in maniera sicura

Shop de ilFiloRosso

Lo Shop de IlFiloRosso nasce dalla mia ricerca di oli essenziali e acque aromatiche di altissima qualità, prima per uso personale e poi per i partecipanti ai corsi di Aromaterapia.

Che si usino gli oli essenziali per via topica (massaggi, applicazioni locali) o in un diffusore per l’ambiente, è assolutamente importante che gli oli essenziali utilizzati siano puri al 100% e che non siano stati adulterati in tutte le fasi del processo, dall’estrazione al processo di produzione.

Post recenti:

Articolo del 10/07/2017, revisionato il 12/06/2022